Quali sono le controindicazioni per gli antibiotici?

Le controindicazioni per gli antibiotici si riferiscono a quelle circostanze in cui questi farmaci non dovrebbero essere usati perché potrebbero essere inefficaci o pericolosi. Il gruppo di farmaci sotto questo ombrello sta crescendo costantemente e ogni farmaco in questa famiglia ha specifiche controindicazioni da considerare prima di prenderlo. Prima di assumere questi o altri farmaci, una storia medica per raccogliere informazioni sui problemi di salute passati, i farmaci attuali in uso e i sintomi è un importante strumento per assicurare ai pazienti l’opportunità di ottenere il giusto antibiotico. In generale, alcune controindicazioni per gli antibiotici possono includere la natura dell’infezione, l’età del paziente, le condizioni mediche esistenti e la storia.

Alcuni esempi di antibiotici comprendono quinoloni, cefalosporine, sulfonamidi e penicilline. Questi farmaci possono essere efficaci contro i funghi, i batteri ei parassiti. La loro gamma di efficacia dipende dal tipo di medicinale, in quanto nessun farmaco può funzionare contro tutti gli organismi. Una infezione virale è tra le controindicazioni per gli antibiotici, perché i farmaci non uccideranno virus o offrono altri benefici al paziente.

Una considerazione quando si suggerisce gli antibiotici è conoscere la causa dell’infezione. Se una cultura è disponibile con informazioni specifiche sull’organismo, questo può limitare le opzioni di trattamento. Nei casi in cui i dettagli non sono noti, l’opzione migliore è un antibiotico ad ampio spettro noto per funzionare contro le infezioni di quel tipo. Un altro problema può essere il livello di resistenza negli organismi coinvolti, o il rischio di resistenza in base al tipo di infezione. Non dovrebbero essere usati farmaci inefficaci e potrebbe essere necessario eseguire una cultura per trovare un farmaco che funziona.

L’età a volte può essere una controindicazione per gli antibiotici. I giovani pazienti possono essere più a rischio di cattive reazioni al farmaco e in altri casi non sono disponibili dati sufficienti sulla sicurezza nei bambini. Se possibile, è possibile utilizzare una stretta gamma di farmaci noti per essere sicuri. Un farmaco più aggressivo può essere raccomandato se il paziente ha una grave infezione. Le donne in gravidanza possono anche essere a rischio di complicanze con alcuni farmaci.

Le condizioni mediche esistenti e la storia del paziente possono essere importanti controindicazioni per gli antibiotici. Le persone con fegato o malattie renali potrebbero non essere in grado di elaborare alcuni farmaci. In altri casi, gli antibiotici possono essere coinvolti nelle interazioni farmacologiche che causano cattive reazioni. Una storia di allergie a particolari farmaci è un’altra forte controindicazione, in quanto il paziente potrebbe provare una grave risposta allergica con un’altra esposizione. I farmaci della stessa classe possono anche essere esclusi dalle opzioni per un paziente, nell’interesse della sicurezza.