Quali sono i diversi tipi di vita assistita per i malati mentali?

Le opzioni di vita assistita per i malati mentali comprendono centri di cura psichiatrica residenziale, case di gruppo, e servizi sanitari a domicilio. Queste opzioni possono fornire assistenza a lungo termine oa breve termine, a seconda della gravità della malattia mentale. Tutte le opzioni forniscono ai malati mentali una guida per completare le attività quotidiane di vita, come la medicazione e la cura e offrire un trattamento medico. La libertà del paziente di interagire con il mondo esterno può essere limitata, a seconda delle complicanze e dei pericoli associati a una particolare diagnosi.

I centri di trattamento psichiatrici residenziali, noti anche come centri di salute mentale, sono una delle opzioni più restrittive di vita assistita. Solitamente ammesso volontariamente sulla raccomandazione di medici, agenzie governative o terapeuti designati da tribunali, i residenti in questi centri ricevono assistenza per malattie mentali moderate o severe che vanno dal disturbo bipolare e dalla schizofrenia alla depressione clinica e all’ansia. Personale con psichiatri, infermieri e specialisti comportamentali, questi centri sono in grado di fornire la terapia quotidiana attraverso farmaci e consulenza.

Alcuni centri di cura soddisfano specifiche demografiche. Ad esempio, alcuni limitano la loro residenza e trattamento a soli bambini e adolescenti, offrendo un’atmosfera giovanile con giochi, sport e scuole interne. Altri centri residenziali possono specificamente destinare i residenti anziani che soffrono di malattia di Alzheimer e di demenza. Spesso, sono disponibili centri speciali per aiutare veterani militari la cui malattia mentale potrebbe essere il risultato di un disturbo da stress post-traumatico. Questo tipo di specializzazione in luoghi che offrono assistenza assistita per i malati mentali consente maggiore risorse personalizzate, centri di progettazione e servizi, nonché un più alto livello di comfort e cameratismo per i pazienti.

A differenza dei centri di trattamento che raramente si trovano nei quartieri residenziali, le case di gruppo sono piccole strutture che ospitano una dozzina di residenti in una tipica casa unifamiliare o multi-famiglia, nel bel mezzo di un quartiere principale. Questi residenti, sotto la supervisione di personale medico e comportamentale addestrato, possono imparare ad interagire con altri cittadini andando in parchi e in altri ambienti di vicinato. Questo tipo di struttura, di solito per i casi psichiatriche da lieve a moderato, offre un basso livello di assistenza assistita con porte di uscita chiuse o monitorate e un coprifuoco.

Le opzioni sanitarie domestiche offrono anche assistenza lieve o moderata per i malati mentali. Il paziente rimane nella sua casa, ricevendo aiuto aggiuntivo da infermieri o aiutanti che visitano in un calendario. Alcuni assistenti vengono quotidianamente mentre altri possono visitare una volta alla settimana. Il beneficio dell’assistenza sanitaria a domicilio è che il paziente ha più privacy, controllo e ambiente familiare. Un inconveniente è il viaggio, perché il paziente deve lasciare la casa per assistere agli appuntamenti medici o agli esami ospedalieri.

L’assicurazione copre tipicamente tutti e tre i tipi di vita assistita per i malati mentali. Le sovvenzioni pubbliche ei programmi di aiuto finanziario per i pazienti a basso reddito possono anche coprire le spese per questi ambienti di trattamento. Se i centri residenziali, le case di gruppo o la terapia ambulatoriale in un ambiente di assistenza sanitaria a domicilio, queste opzioni per la vita assistita non devono necessariamente essere permanenti; spesso, se l’età non è fattore, possono servire come opzioni transitorie per aiutare un paziente Migliorare abbastanza per ritornare alla vita normale.