Quali sono i diversi tipi di trattamento della cicatrice keloide?

Le cicatrici del keloide, che sono allevati, le cicatrici sagomate che spesso si estendono al di fuori del sito originale di lesioni possono essere difficili da sbarazzarsi. Mentre in alcuni casi, possono diventare più piccoli nel tempo, possono tornare se vengono rimossi. Il trattamento iniziale del ciclo del keloide può consistere nel facilitare il prurito ed il gonfiore con i rilievi o la crema del silicone e impedendo che la cicatrice diventi più scura e più evidente attraverso l’uso di bloccaggio solare e fasciature. Ulteriori opzioni includono l’utilizzo di iniezioni di cortisone, la criosurgia e l’estirpazione chirurgica, tuttavia il keloide è in grado di tornare. Coloro che sono inclini a sviluppare cicatrici keloide dovrebbero adottare misure per impedire la loro formazione, in quanto non esiste una soluzione rapida per sbarazzarsi di loro.

Una persona che ha una storia di sviluppare cicatrici keloide porterà sempre quel rischio. Prevenire la formazione di cicatrici del keloide evitando la modifica inutile del corpo, come tatuaggi e piercing, è il modo più semplice per affrontare le cicatrici. Quando necessitano di interventi chirurgici, i pazienti devono informare il chirurgo della loro tendenza a sviluppare cicatrici keloide. Il chirurgo può applicare un tampone di gel di silicone o una presa a pressione sul sito di incisione 23 ore al giorno fino alla guarigione della ferita. Questo non è un metodo infallibile e alcuni pazienti possono ancora sviluppare le cicatrici.

Il trattamento con la cicatrice Keloid può includere l’uso di creme o pastiglie in silicone, disponibili sul bancone, per ridurre il gonfiore, prurito e irritazione o dolore. Questi non si sbarazzano della cicatrice, ma possono aiutare a facilitare i sintomi. In genere occorrerà almeno tre mesi di applicazione coerente per vedere un vantaggio da questi prodotti. Un altro trattamento comune della cicatrice è l’applicazione del blocco solare prima dell’esposizione al sole, perché la luce solare può scurire la cicatrice e renderla più evidente. Il paziente può anche coprire la cicatrice con abbigliamento o benda prima di uscire.

Oltre alla crema di silicone e al blocco solare, un trattamento di cicatriotide che viene spesso tentato in primo luogo è un’iniezione di cortisone, che è un medicinale antinfiammatorio. Le iniezioni di cortisone possono essere somministrate ogni mese da tre a sei mesi. Questo trattamento della cicatrice keloide non sarà completamente liberarlo, ma il paziente può notare che la cicatrice diventa più liscia e meno evidente.

Spesso, le iniezioni di cortisone vengono utilizzate insieme con la criosurgia per trattare piccole cicatrici keloide. Un medico congelerà la cicatrice con azoto liquido e lo rimuove. Esiste il rischio di riapparire. Alcuni pazienti potrebbero preferire provare la chirurgia laser, che possono contribuire a ridurre lo scolorimento e migliorare la consistenza della pelle.

Un altro trattamento della cicatrice keloide è un approccio chirurgico più tradizionale. Il chirurgo può accisciare la cicatrice e applicare radiazioni a raggi elettroni o radiazioni ortogonali, che possono aiutare a prevenire la cicatrice dopo la chirurgia. Invece di questi trattamenti, il paziente può scegliere di avere la cicatrice esaltizzata chirurgicamente, seguita da un’iniezione di interferone alfa per evitare la ricorrenza. Nessuno di questi approcci di trattamento della cicatrice keloide è garantito per funzionare e i pazienti possono avere bisogno di provare diversi trattamenti diversi.