Quali sono gli effetti della polmonite sui polmoni?

Gli effetti della polmonite sui polmoni comportano una sovrapproduzione di muco e di altri liquidi, che provocano difficoltà a respirare e inibiscono lo scambio di gas nei polmoni, rendendo più difficile fornire al corpo ossigeno. A lungo termine, la polmonite può essere associata a danni permanenti al polmone, mettendo a rischio la perdita respiratoria in futuro perché i loro polmoni non sono più così forti e sani come una volta. Trattamento della polmonite in anticipo può contribuire a limitare i problemi polmonari permanenti.

Nei pazienti con polmonite, un’infezione diventa attiva nei polmoni. I funghi, i batteri, i virus e altri organismi possono colonizzare potenzialmente i polmoni se il sistema immunitario di qualcuno non è in grado di combatterli. L’infezione provoca i piccoli sacchetti di aria nei polmoni, noti come alveoli, per riempire di fluido. Diventa più difficile gonfiare i polmoni perché la pressione all’interno del polmone è interrotta, le persone hanno difficoltà a respirare e l’ossigeno con ogni respiro non raggiunge il più a lungo possibile.

Gli effetti della polmonite sui polmoni possono portare la gente a soffrire di respiro corto, una tonalità bluastra nelle estremità e una rapida respirazione mentre combattono per l’aria. I pazienti possono anche tossire, producendo spesso sputum. In alcuni casi, la polmonite porta allo sviluppo di un ascesso nei polmoni, una complicazione potenzialmente grave. I pazienti possono anche andare in insufficienza respiratoria, dove i polmoni non sono più in grado di funzionare e la ventilazione meccanica può essere necessaria per mantenere viva la persona.

Nella polmonite lobare è coinvolto un intero lobo di un polmone. La polmonite bronchiale coinvolge zone isolate di infezione in uno o entrambi i polmoni. In entrambi i casi, gli effetti della polmonite sui polmoni possono manifestarsi rapidamente una volta che l’infezione comincia a infuriare. Pazienti di solito presentano segni di avvertimento come febbre, stanchezza, nausea e vomito, insieme alla difficoltà di respirazione. L’ascolto dei polmoni può rivelare suoni distintivi associati agli alveoli pieni di fluido e alla respirazione laboriosa del paziente.

Per contrastare gli effetti della polmonite sui polmoni, i medici si concentrano sulla ricerca di un medicinale appropriato per il trattamento dell’infezione, oltre a fornire assistenza sussidiaria. Può essere necessario che i pazienti siano ospedalizzati se l’infezione è grave e in alcuni casi è necessaria una ventilazione per aiutare i pazienti a respirare. Lasciata non trattata, le infezioni nei polmoni possono diventare fatali per il paziente, come infine, i tessuti del corpo inizieranno a soffrire come conseguenza della privazione di ossigeno. Quando la fornitura di ossigeno al cervello è limitata dalla polmonite, il paziente può sviluppare crisi epilettiche e cadere in coma.