Quali sono gli effetti collaterali lassativi più comuni?

Gli effetti collaterali lassativi comuni possono includere la dipendenza lassativa, poiché l’utilizzo può alterare la fondazione e l’assemblaggio dell’intestino tenue. Le carenze di vitamina e la disidratazione possono anche essere effetti collaterali comuni dei lassativi. Le pietre renali possono verificarsi con abusi lassativi e malfunzionamenti renali. Un altro potenziale effetto collaterale può includere l’interazione con altri farmaci, rendendo determinate droghe perdere l’effetto o la potenza.

Gli effetti collaterali lassativi come diventare gravemente disidratati e, di conseguenza, eliminare l’alimentazione elettrolitica essenziale del corpo, possono essere gravi. È noto che il ritmo irregolare del cuore si manifesta in individui con bassi livelli di potassio e magnesio. Quando i lassativi sono abusati, può causare un effetto a lungo termine di feci acquose e diarrea. Questi possono diventare minacciosi di vita se lasciati indisturbati.

Uno degli effetti collaterali lassativi più comuni è noto come effetto di rimbalzo. Quando i lassativi vengono usati regolarmente, il tratto intestinale e l’intestino possono diventare stagnanti e inattivi. Ciò a sua volta può causare costipazione cronica, spesso più grave dei sintomi emersi all’inizio dell’insorgenza.

La bloccaggio dello stomaco e dell’intestino può essere un altro effetto collaterale comune dei lassativi associati a un uso moderato o eccessivo. L’edema, noto anche come gonfiore, può essere causato dall’eccessiva quantità di liquido conservata all’interno dello stomaco o del tratto gastrointestinale (GI). Il gonfiore del GI è spesso un sintomo di uso eccessivo di lassativi e questi sintomi possono scambiarsi con i sintomi contrastanti della diarrea.

Il crampi moderato è spesso un effetto collaterale lassativo comune, soprattutto da quelli con ingredienti duri. Alcuni lassativi sono fatti per essere dolci e pretendono di causare minima senza crampi. Nei lassativi che incorporano elevate quantità di fibre, questi prodotti possono aumentare i crampi intestinali in determinati individui.

Altri effetti collaterali lassativi meno comuni sono il sangue nello sgabello, portando a carenze di ferro o anemia possibile. L’anemia provoca l’insufficienza del corpo nei globuli rossi. Le cellule del sangue rosso sono essenziali nella distribuzione della vita sostenendo l’ossigeno dai polmoni a aree cruciali del corpo, incluse le strutture del tessuto corporeo.

In caso di abuso a lungo termine di lassativi, possono verificarsi effetti gravi più gravi. Quando gli individui abusano dell’uso dei lassativi per diversi anni, può esistere una correlazione diretta tra tale abuso e l’incidenza del cancro del colon. Mentre questo fattore è speculativo tra gli esperti medici, il rischio può certamente essere presente. L’uso di lassativi per la perdita di peso è una forma comune di abuso lassativo e viene considerato un rischio per altre complicanze.