Quali sono gli effetti collaterali più comuni di fenugreek?

Fenugreek è stato usato per secoli come integratore alimentare e rimedi erboristici, ma gli usi medicinali dell’erba non sono completamente esenti da rischi. Le segnalazioni di effetti collaterali fenugreek variano da disagio gastrointestinale minore o irritazione della pelle a condizioni gravi come sanguinamento interno. Quando presenti, gli effetti collaterali del fenugreek di solito sono lievi e includono sintomi come nausea, diarrea, bruciori di stomaco, irritazione cutanea e sciroppo d’acero odore di sudore e urina.

La ricerca sui potenziali effetti collaterali del fenugreco è limitata, ma come ingrediente alimentare, il fenugreek è generalmente considerato sicuro da usare. Anche se usato come integratore, gli effetti collaterali sono rari al dosaggio raccomandato. Gli effetti collaterali di Fenugreek si verificano più spesso quando una dose di più di 100 grammi viene presa giornalmente.

L’assorbimento del ferro potrebbe essere ostacolato dal fenugreco. Per questo motivo, il supplemento non è raccomandato per le persone con anemia. Il supplemento potrebbe anche interferire con i livelli dell’ormone tiroideo e non è raccomandato per coloro che sono sottoposti a trattamento per una condizione della tiroide.

A dosi elevate, il fenugreco può causare sanguinamenti interni. Sintomi come sgabelli neri, sangue rosso luminoso nello sgabello, sangue in vomito, debolezza o intorpidimento in un arto, visione offuscata, difficoltà di parlare o gravi mal di testa possono essere segni di sanguinamento interno. Chiunque soffre di uno qualsiasi di questi sintomi dovrebbe interrompere l’uso del supplemento e richiedere immediata assistenza medica.

Le donne in gravidanza o allattamento dovrebbero evitare anche gli integratori di fenugreco. Sebbene gli effetti collaterali dei fegriani relativi ai bambini non nati e ai neonati richiedano ulteriori studi, il fenugreco può stimolare le contrazioni uterine e potrebbe innescare un lavoro precoce o un aborto spontaneo. Si raccomanda generalmente che le donne in gravidanza o in allattamento consultino un medico prima di assumere qualsiasi integratore alimentare.

Reazioni allergiche sono possibili con qualsiasi integratore e alcune persone potrebbero reagire al fenugreco. Sintomi quali eruzioni cutanee, orticaria o prurito potrebbero indicare un’allergia. Il gonfiore è un sintomo potenzialmente pericoloso, specialmente se la gola si gonfia e la via aerea è ostruita. Se questi sintomi sono osservati, è necessaria un’attenzione medica immediata.

Come integratore alimentare e rimedio a base di erbe, il fenugreek è stato usato per trattare condizioni quali indigestione, febbre, disturbi respiratori e renali, artrite, colesterolo alto, diabete e minori condizioni cutanee e lesioni. Fenugreek è stato anche usato per aumentare la produzione di latte per le madri che allattano. Alcuni studi sugli effetti del fenugreek sono stati promettenti, ma gli integratori alimentari non sono sottoposti a prove necessarie per i medicinali e il fenugreek non è stato dimostrato efficace per qualsiasi applicazione medica.

Quali sono i disturbi muscolari più comuni?

Alcuni comuni disturbi muscolari includono spraine, ceppi, TMJ, fibromialgia e tendinite. Una distorsione è causata dall’estensione o dalla strappo di un legamento, i tessuti che tengono le ossa insieme alle articolazioni. Gli spasmi possono essere causati da cadute, torsioni e lesioni di forza, con la caviglia e gli spasmi del polso che sono i più comuni. Spasioni sono uno dei disturbi muscolari più comuni, con sintomi che vanno dal dolore, tenerezza, gonfiore, lividi e rigidità. Alcune persone si lamentano di non essere in grado di spostare la congiunzione colpita dalla frenata.

Un ceppo, d’altra parte, è un muscolo o tendine strappato o allungato, i tessuti di connessione tra muscolo e ossa. Torsioni e tiramenti spesso possono portare a un ceppo muscolare, con i ceppi di schiena e di tronco che sono i più comuni. Questi tipi di problemi si presentano spesso durante lo sport, ma possono anche svilupparsi nel tempo. I ceppi sono generalmente accompagnati da uno dei seguenti sintomi: spasmi, gonfiori e l’incapacità di spostare l’area tesa.

Il trattamento per distorsioni e ceppi è un processo a due parti. In primo luogo il malato deve riposare, ghiacciare, comprimere e elevare l’area interessata. Quindi, i pazienti dovrebbero riprendere il movimento a un ritmo lento, aumentare la forza muscolare per difendere contro lesioni e alternare attività.

I disturbi dell’articolazione temporomandibolare, il giunto che collega la mandibola all’osso testa, sono di solito indicati come TMJ. Ciò comprende diversi disturbi che causano disagio, dolore e mancanza di funzione nel movimento muscolare della mascella e della mascella. Mentre questi disturbi non tendono ad essere permanenti o sono segni di gravi problemi, quelli che soffrono di disturbi del TMJ spesso sentono dolori nei muscoli masticatori, schioccando e scattando nella zona della mascella e la rigidità della mascella. Mentre la maggior parte dei casi TMJ vanno via senza trattamento, quelli con problemi a lungo termine hanno trovato trattamenti come l’applicazione di ghiaccio, diete alimentari morbide e l’eliminazione di grandi movimenti della bocca aperta, come la masticazione della gomma, per essere utile.

La fibromialgia è uno dei disturbi muscolari più comuni che è associato con dolorosa tenerezza in punti intorno al corpo, stanchezza e rigidità. Inoltre i pazienti spesso soffrono di problemi di sonno, formicolio delle mani e dei piedi, mal di testa e perdita di memoria. Non esiste alcuna causa specifica per questo disturbo, anche se il trauma al corpo potrebbe essere una possibile causa. I disturbi muscolari come la fibromialgia possono essere trattati con una varietà di farmaci che possono includere antidepressivi, pregabalin e altri relievers del dolore.

La tendinite può essere causata da lesioni, attività o artrite reumatoide ed è caratterizzata da infiammazione di un tendine o tendini, gli accordi che collegano i muscoli alle ossa. La maggior parte delle persone affette da tendinite provano dolore e tenerezza in una delle seguenti aree: spalle, ginocchia, fianchi, tacchi, polsi o gomiti. I trattamenti per questo gruppo di disturbi muscolari includono programmi di esercizio alternative, stretching, ghiaccio, medicina e riposo. Alcuni pazienti sperimentano successo con trattamenti come iniezioni di steroidi, terapie fisiche e chirurgia.

Quali sono le cause più comuni del dolore delle punte?

Ci sono molte cause di dolore ai piedi. Una delle cause più comuni è la presenza di un mais. Un mais è un tipo di callo del piede che si sviluppa a seguito di attrito ripetitivo. I cereali hanno un nucleo che può esercitare pressioni sui nervi della punta, portando ad un intenso dolore. Il dolore connesso con i cereali può essere causato da una pressione del piede da scarpe o calzini che sono troppo stretti nell’area della punta. Tipicamente, prevenire il dolore da cornici comporta indossare scarpe adeguatamente aderenti e portare piccole pastiglie per assorbire l’attrito. Altre cause comuni di dolore alle dita sono artrite, gotta e bunioni.

Una fonte di dolore nelle dita dei piedi è rigidus hallux, una forma degenerativa di artrite che colpisce il piede maggiore. Questo tipo di artrite può essere causata da una storia di lesioni sportive. Generalmente, questo tipo di dolore alle punte provoca un grave disagio e può influenzare la capacità di camminare. Spesso, il dolore in altre articolazioni, come il ginocchio o l’anca, può essere evidente. A volte, il dolore alla schiena può essere attribuito al dolore alle dita causato da hallux rigidus.

Un’altra causa frequente di un piede doloroso è la gotta, anche una forma di artrite. Questo artrite è legato alla formazione di cristalli di acido urico che si formano sul tessuto connettivo o nel fluido sinoviale. Questo fluido si riferisce al fluido responsabile dei giunti ammortizzanti. I cristalli di acido urico sono molto nitidi e sono responsabili del processo infiammatorio acuto, che contribuisce al dolore della gotta. Spesso, un attacco di gotta inizia con dolore grave e improvviso nel piede grande.

A volte, bunioni, o valgo hallux, è la fonte di dolore nella punta. In genere, un bunion è descritto come un osso o un osso sporgente sul lato del piede o del piede grande. Ciò si verifica quando alcune ossa nella parte anteriore del piede sono disallineate, causando l’urto. I sintomi di un bunion possono includere dolore e infiammazione del piede, bruciore e intorpidimento.

Generalmente, le opzioni di trattamento per una punta dolorosa dipendono dalla causa del dolore. Tipicamente, un medico può raccomandare farmaci antinfiammatori, poiché il dolore alle dita spesso coinvolge infiammazione. I farmaci anti-infiammatori non solo riducono l’infiammazione e il gonfiore, ma anche aiutano a alleviare il dolore. Di solito, se il paziente non può tollerare farmaci antinfiammatori, il medico può raccomandare analgesici di prescrizione contenenti codeina. È importante cercare la valutazione e il trattamento di una punta dolorosa perché potrebbero verificarsi problemi di mobilità a lungo termine se non trattati correttamente.

Quali sono le diverse cure della tonsillite?

Le cure differenti di tonsillite includono antibiotici e farmaci antivirali. Anche se nessun trattamento è efficace al 100%, questi farmaci sono altamente efficaci nel ridurre le tonsille infiammate causate da infezioni. Gli antibiotici vengono utilizzati per le infezioni correlate ai batteri, mentre gli antivirali sono tipicamente prescritti come cure di tonsillite per tonsille gonfie causate dai virus.

Altri rimedi usati spesso per trattare la tonsillite includono farmaci over-the-counter, come farmaci antinfiammatori. Anche se questi farmaci non curare la tonsillite, contribuiranno ad alleviare il gonfiore, il dolore e l’irritazione. I sintomi della tonsillite includono mal di gola, difficoltà di deglutizione e gola rossa. Inoltre, macchie bianche o rosse sulle tonsille, la febbre e la salivazione in eccesso possono anche accompagnare la tonsillite.

Alcuni rimedi domestici sono anche usati frequentemente come cure di tonsillite. Questi includono gargling con acqua salata e bere tè caldo con miele. Il gargling con acqua salata non solleva solo una mal di gola, ma il sodio può aiutare a togliere le impurità dalle tonsille e dalla gola. Il tè con il miele è anche molto rilassante ai tessuti della gola perché il tè può alleviare l’infiammazione mentre il miele copre la gola.

Quando la tonsillite non risponde ai rimedi e alle cure di tonsillite, un medico deve essere notificato. A volte, la tonsillite e le infezioni della gola possono essere causate da batteri strep. Se lo strep non è completamente sradicato, può causare un’infezione secondaria, sistemica e persino causare problemi cardiaci. Le complicanze di una tonsillite strep include l’artrite settica e la malattia cardiaca reumatica. Se non trattato, la malattia cardiaca reumatica può causare danni permanenti alle valvole del cuore.

A volte, le persone non sono in grado di tollerare gli effetti collaterali degli antibiotici. Dal momento che è molto importante completare l’intero corso di antibiotici che il medico ha prescritto, il medico dovrebbe essere chiamato. Ci possono essere altre forme alternative di antibiotici che causano meno effetti collaterali rispetto agli antibiotici orali. Tali alternative includono iniezioni antibiotiche intramuscolari e, in alcuni casi, antibiotici per via endovenosa.

Le cure di tonsillite e altri rimedi per alleviare le tonsille gonfie dovrebbero essere utilizzate in combinazione con uno stile di vita sano. Incorporare una dieta sana e bere molta fluidità con antibiotici e farmaci anti-virali può aiutare il sistema immunitario del corpo a liberare un’infezione più in modo ottimale. Inoltre, evitando il fumo e il riposo e il sonno adeguati possono anche contribuire a creare il sistema immunitario, rendendo più facile il corpo per combattere le infezioni. Anche se gli individui non possono avere molto appetito durante un incontro di tonsillite, e questo è particolarmente vero per i bambini, ogni sforzo dovrebbe essere quello di mangiare alimenti sani per mantenere la forza e l’immunità.

Quali sono i sintomi più comuni di ginecomastia?

La ginecomastia è una condizione comune che si riferisce all’allargamento del tessuto mammario nei maschi. Oltre agli ovvi sintomi di ginecomastia di gonfiore e tenerezza in uno o entrambi i seni, molte altre malattie possono essere presenti. A seconda delle cause del disturbo, un uomo può verificarsi la perdita del capezzolo, i cambiamenti nell’umore, i sentimenti di stanchezza e la nausea. I medici possono di solito trattare i sintomi della ginecomastia suggerendo cambiamenti nello stile di vita e prescrivere farmaci. La chirurgia può essere necessaria se i seni crescono insolitamente grandi o un tumore sospetto si trova nel tessuto mammario.

La maggior parte dei casi di ginecomastia deriva da squilibri nei livelli di testosterone e estrogeni nel corpo. Diversi fattori diversi possono influenzare i cambiamenti ormonali, il più comune dei quali è la pubertà maschile. Molti ragazzi pubescenti mostrano sintomi lievi di ginecomastia per diversi mesi o anni, e alla fine i loro petti ritornano alla normalità. I neonati possono anche avere i seni allargati per un mese dopo la nascita a causa dell’esposizione a livelli di estrogeni elevati da loro madri nel grembo materno. Quando la ginecomastia si verifica nei maschi adulti più anziani, i problemi possono essere correlati all’uso di farmaci, ipertiroidismo, tumori ghiandolari o danni al fegato o al rene.

I sintomi più comuni di ginecomastia sono i capezzoli gonfiati e il tessuto mammario morbido e palpabile. Molti uomini sperimentano un’allargamento asimmetrico, il che significa che un seno cresce più grande dell’altro. Il tessuto del seno è spesso tenera al tocco, e la pelle intorno ai capezzoli può essere leggermente più scura o più rossa del solito. Alti livelli di estrogeni possono anche provocare alterazioni dell’umore, un aumento del sesso e tendenziosi testicoli gonfi. Se i tumori ghiandolari o il fallimento dell’organo sono responsabili, una persona potrebbe sperimentare stanchezza cronica, febbre e problemi gastrointestinali.

Il cancro al seno è molto raro negli uomini, ma quando esistono tumori cancerosi possono causare ulteriori sintomi di ginecomastia. Uno strato duro può essere sentito sotto gli strati di tessuto grasso più morbido dietro uno dei capezzoli. Inoltre, spurgo sanguinamento può penetrare dal capezzolo quando un tumore cresce. È essenziale visitare un medico ai primi segni del possibile cancro al seno in modo che il trattamento possa essere somministrato immediatamente.

Quando un paziente adulto mostra segni di ginecomastia, un medico effettua solitamente una serie di test diagnostici per identificare la causa sottostante. Il medico di solito conduce prima un esame fisico e chiede qualsiasi medicinale da prescrizione e uso ricreativo di droga. I raggi X e altre scansioni di immagini vengono eseguite per controllare i segni di tumori nel tessuto del seno o altrove nel corpo. Inoltre, i test ematici possono confermare gli squilibri ormonali.

I pazienti che hanno ginecomastia possono avere bisogno di una terapia ormonale sostitutiva per ripristinare i livelli ormonali regolari nel corpo. Le iniezioni o gli integratori del testosterone sono spesso molto efficaci per ridurre i sintomi entro poche settimane o mesi. Se i tumori vengono rilevati, può essere necessaria una combinazione di chirurgia e radiazioni. Quando le cause sono accuratamente identificate e trattate, la maggior parte degli uomini è in grado di recuperare dalla condizione.

Quali sono i diversi tipi di medicina emorroidea?

Esistono diversi tipi di medicinali emorroidali, ma nella maggior parte dei casi le opzioni primarie sono quelle che contengono lo steroide idrocortisone per alleviare il prurito; creme, supposte e pastiglie medicamentose che contengono vari ingredienti anti-prurito e altri farmaci medicati e Creme intorpidimento. Può anche essere disponibile una gamma di prodotti progettati per ridurre il gonfiore in e intorno al sito dell’emorroide. Nella maggior parte dei casi la scelta migliore dipende dalla gravità delle emorroidi e dalla quantità di dolore che una persona soffre. La maggior parte degli esperti raccomanda di iniziare con farmaci più deboli e lavorare, ma l’opzione più forte può essere la scelta migliore per le persone con casi o casi che si ripetono frequentemente.

Uno dei farmaci emorroidi più comuni è qualsiasi tipo di crema con l’ingrediente primario di idrocortisone, che è un corticosteroide. Gli steroidi in questa famiglia sono agenti veloci e forniscono sollievo sia da dolore che prurito. A volte è possibile ottenere iniezioni di idrocortisone, ma questo avviene solitamente solo in casi molto gravi. Più spesso il farmaco viene come una lozione o crema appiccicosa che le persone possono applicare direttamente alle loro emorroidi.

Le emorroidi sono fondamentalmente vene che sono gonfie e diventano infiammate, e possono variare dolorose e pruriginose. Sono i più comuni nel retto e nell’ano e non sono solitamente visibili, nella maggior parte dei casi sono appena sotto la pelle. A parte il prurito e il dolore, uno dei sintomi più grandi è il sangue nello sgabello. Ci sono un paio di ragioni diverse per cui le persone potrebbero ottenere emorroidi, ma la tensione durante un movimento di viscere è di solito la causa. Molte donne li sperimentano anche durante la gravidanza e il parto. La crema idrocortisone lavora facendo scorrere nella pelle e nei tessuti sensibili del retto e mirando al dolore e alla prurito alla sua fonte.

La crema di idrocortisone per un centesimo è di solito disponibile senza prescrizione medica e può essere trovata nelle sezioni di farmacia e salute di molti negozi. Persone con un sacco di dolore e prurito possono chiedere al medico o al fornitore di salute una crema idrocortisone del 2%, disponibile solo per la maggior parte dei casi. I corticosteroidi forti possono causare effetti collaterali, in particolare con uso prolungato e nella maggior parte dei casi non devono essere utilizzati senza consultare innanzitutto un esperto di salute.

Un’altra medicina emorroide comune è la fenilefrina, un composto chimico che provoca i vasi sanguigni a constrict, riducendo così il gonfiore. Phenyllephrine può richiedere più tempo per lavorare, ma spesso fa di più per risolvere in realtà il problema che il dolore che allevia le creme, che sono tipicamente progettati per rendere le persone più comode lasciando la guarigione più o meno al corpo stesso. Questo ingrediente è di solito disponibile in una crema topica o come supposta. È spesso associato a gelatina di petrolio, che copre l’emorroidi e lo protegge da irritazione. Nella maggior parte dei casi questo tipo di medicinale può essere utilizzato fino a quattro volte al giorno e in genere non provoca effetti collaterali.

Alcune marche di medicina emorroide contengono nocciola strega, un tipo di astringente che può lenire il dolore e la prurito di emorroidi. La magia della strega è un derivato naturale proveniente dalla corteccia e dalle foglie del genere Hamamelis virginiana della pianta, nativa del Nord America. Piante di questa varietà hanno solitamente proprietà molto astringenti e antisettiche.

Questi tipi di prodotti sono comunemente venduti come pastiglie o tovagliette che una persona può pulire sulla zona per lenire il dolore, o indossare all’interno di biancheria intima per più o meno sollievo di tutti i giorni. Solo perché questo tipo di medicinali deriva dalla natura non significa necessariamente che sia sicuro per tutte le persone in tutte le condizioni. Chiunque stia pensando di usare la nocciola della strega per trattare le emorroidi o un’altra condizione correlata, dovrebbe verificarsi di solito con un medico in primo luogo, in particolare se il problema sembra essere in corso o non migliora in pochi giorni.

Altri tipi di farmaci emorroidi sono stati progettati principalmente per intorpidire l’area per alleviare dolore e prurito. Questi spesso funzionano allo stesso modo dei medicinali destinati a trattare le cose come scottature e botti di bug. Di solito vengono venduti come piccoli tubi di crema e spesso contengono lidocaina o un altro anestetico topico. Alcuni medicinali combinano lidocaina con idrocortisone o altri farmaci più forti: la varietà delle possibilità significa che la gente deve prestare molta attenzione alla lettura delle etichette e alla lettura delle indicazioni di uso.

Una persona che soffre di emorroidi può prendere alcune misure per alleviare il dolore a parte l’uso di creme emorroidi specifici o farmaci. Migliorare la dieta mangiando più fibre può ridurre la tensione dalla costipazione e ridurre il rischio di emorroidi in primo luogo e può diminuire l’infiammazione una volta che sono accaduti. Bere molta acqua e prendere lassativi che contengono fibre può aiutare a ridurre la costipazione pure. I pacchetti di ghiaccio o l’ammollo in un bagno caldo possono anche contribuire ad alleviare il dolore causato da emorroidi e alcune persone trovano che l’utilizzo di tovaglioli umidi invece di carta igienica secca aiuta a risolvere il problema.

Quali sono i diversi tipi di medicina alternativa?

La medicina alternativa comprende tutti i trattamenti che non sono considerati convenzionali nelle pratiche mediche statunitensi. Poiché le varie opzioni di trattamento subiscono ulteriori ricerche, alcuni trattamenti che una volta considerati alternativi possono diventare parte dei trattamenti convenzionali. La medicina alternativa può essere utilizzata con o senza un trattamento convenzionale di accompagnamento. Quando un trattamento alternativo viene utilizzato in combinazione con un trattamento convenzionale è conosciuto come medicina gratuita.

Il Centro Nazionale per la Medicina Complementare e Alternativa (NCCAM) ha classificato i trattamenti in cinque tipi principali. Queste includono pratiche omeopatiche che trattare tutto il sistema del corpo, pratiche che si concentrano sulla connessione corpo-corpo, rimedi erboristici, pratiche che manipolano fisicamente il corpo come il massaggio e terapie energetiche come il reiki.

Tutti i sistemi medici sono i trattamenti medici alternativi più completi. Piuttosto che incorporare un unico metodo, queste pratiche utilizzano una teoria dettagliata e altamente avanzata della pratica medica. Alcuni interi sistemi medici si sono evoluti molto prima che la medicina occidentale moderna fosse persino concepita.

Alcuni dei trattamenti trovati all’interno di tutta la categoria dei sistemi medici si trovano anche in altri tipi di medicina alternativa. Ad esempio, Ayurveda è considerato un intero sistema medico. Questa antica pratica indiana comprende l’uso di massaggi e trattamenti a base di erbe che andranno anche sotto i “tipi” successivi definiti dal NCCAM. La medicina omeopatica e la medicina tradizionale cinese sono altri esempi di sistemi medici interi.

I medicinali del corpo mentale, come suggerisce il nome, concentrano la connessione tra la mente e il corpo. Questa connessione viene poi utilizzata per promuovere la guarigione fisica attraverso trattamenti mentali. La meditazione, la visualizzazione e la terapia d’arte sono tutti esempi della medicina della mente-corpo.

I rimedi erboristici, come quelli che si trovano nella sezione supplementi dei negozi di droga, sono considerati pratiche basate su biologia. Questo tipo di trattamento utilizza elementi naturali sotto forma di estratti vegetali e integratori alimentari per il trattamento delle malattie. I pazienti che cercano questo tipo di cura possono andare a un erborista per raccomandazioni specifiche per le loro esigenze.

Le pratiche manipolative e basate sul corpo sono quelle che prevedono la manipolazione fisica del corpo. Il massaggio è uno dei tipi più noti di trattamenti alternativi basati sul corpo. Agopuntura e acupressura, che usano molti punti di pressione del corpo per trattare vari disturbi, rientrano anche in questa categoria.

Il tipo finale di medicina alternativa, come definito dal NCCAM, è la terapia energetica. Questo tipo di trattamento comporta la manipolazione dei campi energetici che circondano il corpo. La terapia energetica rientra in due categorie principali: terapie biofield e terapie a base bioelettromagnetica.

Reiki e tocco terapeutico sono esempi di terapia biofield. In queste pratiche, il corpo del paziente non è fisicamente toccato, sebbene le sue energie circostanti siano considerate manipolate. Le terapie a base di bioelettromagnetica servono allo stesso scopo utilizzando magneti invece delle mani di un praticante umano.

Quali sono le cause più comuni di dolore agli occhi?

Il dolore dell’occhio può essere sconcertante a chiunque si verifichi. Danni o disturbi legati a qualsiasi parte dell’occhio possono causare dolori acuti. Le cause più frequenti di dolore acuto dell’occhio includono irritazioni corneali e disturbi, glaucoma e sclerite. Il dolore dell’occhio acuto può peggiorare quando è esposto alla luce, e deve essere guardato da un medico oculista.

L’occhio umano è costituito da diverse strutture tra cui l’alunno, l’iris, la cornea e la sclera. Al centro dell’occhio è l’allievo, che permette alla luce di entrare nell’occhio. Ambiente che è l’iride, la parte colorata dell’occhio. Coprire sia l’alunno che l’iride è la cornea. La sclera è la parte bianca dell’occhio.

Il dolore forte può verificarsi quando la cornea è graffiata o danneggiata da un oggetto straniero. Qualcosa semplice come strofinare l’occhio con un asciugamano di carta duro può graffiare l’occhio e portare a dolore agli occhi acuti. Esempi di oggetti estranei che possono danneggiare la cornea includono trucioli di metallo, schegge di legno e particelle di polvere. Le gocce d’occhio lubrificanti e le protesi contro il dolore possono essere utilizzate per alleviare il dolore dopo un lavaggio degli occhi per assicurare che l’occhio sia pulito e privo di detriti.

Le piaghe aperte situate sulla cornea, nota come ulcere corneali, portano anche a dolori agli occhi acuti. Ulcere sulla cornea sono il risultato di infezioni batteriche e virali, e sono più comuni in coloro che indossano contatti. Le ulcere corneali possono formarsi a causa di un’attenta cura degli occhi quando si utilizzano contatti o da graffi o abrasioni sulla superficie della cornea che si infettano. Il trattamento è rivolto alla causa dell’ulcera e spesso comporta l’uso di gocce o unguenti.

Il glaucoma acuto di chiusura angolare è un’altra possibile causa di dolore acuto dell’occhio. Ciò si verifica quando i canali di drenaggio dell’occhio vengono bloccati. Quando questo accade, la pressione aumenta all’interno dell’occhio che porta a dolore improvviso, mal di testa e visione offuscata. La chirurgia è necessaria per correggere il problema.

Un’altra possibile causa di grave dolore agli occhi è la sclerite. Tipicamente, la sclerite è associata a malattie come l’artrite reumatoide. Con la sclerite, l’esposizione alla luce causa dolore all’occhio estremo. Il trattamento prevede l’uso di gocce d’occhio corticosteroide.

La luce brillante può anche causare dolore agli occhi durante episodi di emicrania emicranica. Inoltre, l’esposizione a luce luminosa può irritare gli occhi infetti o feriti. L’uso di occhiali da sole può contribuire a limitare il dolore associato all’esposizione alla luce.

Quali sono le cause più comuni del flemma del mattino?

La causa più comune del flemma del mattino è la goccia postnasale, che si verifica quando l’eccesso di muco scende verso la gola o sul dorso del naso. La gocciolina postnasale può essere causata da molti fattori che vanno da minori a gravi. Minori cause di gocciolamento postnasale includono reazioni allergiche, irritazione dai materiali in aria nell’ambiente o rinite non allergica e non infettiva. Più grave, la gocciolina postnasale può portare al flemma del mattino nei casi di sinusite cronica, asma e malattie polmonari croniche ostruttive (BPCO). Mentre i decongestionanti, gli spruzzi nasali e le labbra nasali possono contribuire ad alleviare le minori cause del flemma, le condizioni più gravi richiedono normalmente una cura del medico.

Le sostanze ariose nell’ambiente di sonno di un individuo possono causare reazioni allergiche o irritazioni. Le allergie personali di un individuo devono essere prese in considerazione e l’ambiente dovrebbe essere esplorato per eventuali irritanti. Dormire con la bocca aperta può anche aumentare la probabilità di inalare e compilare un accumulo di detriti nei passaggi nasali.

La rinite non allergica e non infettiva è definita come infiammazione delle vie respiratorie interne del naso che non è causata da un allergene o da un’infezione virale o batterica. Nella maggior parte dei casi, questo tipo di rinite persiste dopo un freddo o sinusite. Generalmente è benigna e normalmente passerà da solo.

Sinusite di per sé è definita come infiammazione dei seni, di solito a causa di allergia o infezione virale. Nei casi più rari, la crescita di batteri all’interno di un passaggio nasale già infiammato e muco-riempito può causare infezione batterica, e tutte le situazioni di cui sopra possono causare fegato di mattina. La sinusite cronica è un caso di sinusite che dura più di otto settimane. Di solito è più grave e richiede un ampio test medico per generare una diagnosi conclusiva sulla causa.

L’asma è caratterizzato dall’infiammazione cronica delle vie respiratorie di un individuo e può essere causata da una varietà di fattori ambientali e genetici. Spesso, gli individui con asma sono più sensibili agli irritanti ambientali, tra cui l’aria fredda. Ciò può non solo causare la limitazione delle vie aeree, ma può anche provocare un’eccessiva produzione di muco. Alcuni individui che soffrono di asma possono essere particolarmente soggetti a questo durante la notte, rendendoli più disposti al flemma del mattino.

La BPCO è una malattia polmonare che coinvolge la bronchite e l’emfisema, due condizioni spesso viste l’una accanto all’altra. Entrambe le malattie tendono a portare ad un restringimento della via aerea nei polmoni e ad un aumento significativo della produzione di muco, entrambi che tendono ad aggravare l’altro. Queste condizioni sono comunemente osservate nei fumatori e spesso richiedono un ampio controllo medico.

Le labbra nasali possono aiutare a rimuovere il fegato e i detriti dal naso, fornendo almeno un sollievo temporaneo se la gocciolina postnasale è causata da una sostanza in volo nell’ambiente di sonno. Se la gocciolatura è causata da un’infiammazione, uno spray per steroidi decongestionanti o nasali può fornire sollievo, ma di solito deve essere usato in modo routinario. Il flemma di mattina che indica una condizione medica più grave richiede solitamente l’attenzione di un medico per essere trattata correttamente.

Quali sono le cause più comuni della pelle blu?

La causa principale della pelle azzurra è la scarsa erogazione dell’ossigeno al corpo, un problema associato ad una serie di condizioni mediche, tra cui i disturbi genetici, nonché le condizioni acquisite. Altre cause possono includere fattori dietetici e l’esposizione alle tossine con conseguente scolorimento della pelle. Lo sviluppo della blueness della pelle può essere causa di preoccupazione medica e un paziente con un improvviso cambiamento nella pigmentazione cutanea dovrebbe cercare la valutazione e il trattamento.

Quando il corpo non ottiene abbastanza ossigeno, la pelle può cominciare a diventare blu, partendo dalle estremità. Una condizione chiamata methemoglobinemia può causare la pelle congenita blu interferendo con il trasporto di ossigeno alle estremità. Allo stesso modo, le persone con il fenomeno di Raynaud sviluppano la pelle blu perché i loro vasi sanguigni si bloccano, limitando il flusso di sangue ai tessuti. Altre cause possono essere disturbi respiratori, come pure le condizioni del cuore, entrambe le quali rendono più difficile l’ossigeno per raggiungere gli angoli lontani del corpo.

Alcune tossine possono causare cambiamenti nella pigmentazione cutanea, incluso un getto bluastro sulla pelle. Un esempio comune è argyria, dove le persone sono esposte ad alti livelli di argento e sviluppano la pelle blu come conseguenza. I supplementi di argento colloidale aggiunti alla dieta in alcune regioni possono causare questa condizione e in alcuni casi la pelle blu è il risultato di fattori dietetici. Le zone isolate di pigmentazione bluastre possono anche essere il risultato di situazioni come i brividi pesanti o l’emorragia appena sotto la pelle.

Le persone che sviluppano la pelle blu devono prendere atto di tutti gli altri sintomi che provano, come la mancanza di respiro, la debolezza o la nausea. Questi sintomi possono essere importanti indizi diagnostici per i medici che valutano i pazienti con condizioni cutanee. Nell’ufficio del medico, alcuni test possono essere eseguiti per raccogliere informazioni sui livelli di ossigeno disciolto nel sangue, insieme ad altri fattori. Questi test possono essere utilizzati anche per verificare le condizioni genetiche notoriamente associate alla pelle blu.

Il trattamento può risolvere la scolorita e consentire al paziente di ritornare ad un colore più convenzionale. Nel caso di problemi circolatori, il ripristino del colore della pelle sana può verificarsi molto rapidamente, in quanto il paziente inizia ad ottenere l’ossigeno adeguato e il recupero del tessuto muscolare. Con le tossine, il corpo ha bisogno di tempo per elaborare le deposizioni di materiale che conducono alla scolorimento blu e può richiedere mesi per la pelle per recuperare, soprattutto se l’esposizione si è verificata per un lungo periodo di tempo e non è stata trattata presto.